il primo passo — il fuoco sciamanico | Curandera
1511
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-1511,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

testimonianze primo passo…

purificazione energetica di ambienti

Ho chiamato Monica per pulire energicamente il mio negozio perché da tempo sentivo energie pesanti. Stavo parallelamente lavorando con lei per il mio percorso interiore e avevo bisogno di nuove ma soprattutto positive energie. È stato interessante guardare Monica al lavoro. Sono una persona sempre titubante e sempre un po’ incredula, devo provare per poter credere e devo ammettere che dalla pulizia energetica il mio negozio ha preso una linea giusta… e anche io ne ho tratto beneficio…

FB

Ho chiesto a Monica di aiutarmi perché sentivo che in casa nostra c’era qualcosa da mettere a posto. Cosa posso dire da quest’esperienza? Potevo pensarci prima! Grazie a questa pratica, mia figlia può dormire finalmente serena senza essere disturbata di notte da continui risvegli e digrignando i denti. Ringrazio Monica per il riequilibrio dell’energia, ma anche per aver aiutato chi ne aveva bisogno, a tornare alla luce. Ora non “sento” piú zone d’ombra in casa mia e mi sento completamente protetta e abbracciata.
Ancora un grazie di ❤️ per tutto il tuo aiuto e di accompagnarci passo dopo passo nella scoperta del nostro viaggio di vita. Su di te, so che posso sempre contare.

NN

despacho

Ero alla ricerca di un lavoro in un mercato molto complesso e competitivo. Durante un viaggio sciamanico Monica visualizzò un’immagine: un edificio di vetro. Nel giro di poche settimane ricevetti due proposte di lavoro. Entrambe le sedi di lavoro erano in edifici fatti di vetro. Entrambi i colloqui andarono bene ed ebbi addirittura la possibilità di scegliere l’impiego.

CM

Per un anno in cerca di lavoro, avevo raggiunto il punto più basso della mia pazienza e forza. Malgrado varie ricerche, tutto si stava muovendo lentamente nella direzione che desideravo. Poiché la mia situazione finanziaria è diventata sempre più difficile a causa della mancanza di lavoro, ho deciso di dare un nuovo impulso alla mia vita: volevo salpare di nuovo e andare a tutto vapore verso un futuro pieno di nuovi ed entusiasmanti progetti. Quindi ho chiesto a Monica un appuntamento per un Despacho. Questo dovrebbe essere il mio vento, che spinge le mie vele e con il quale vado nella giusta direzione. Quando ho espresso i miei desideri, ho sentito quanto fosse forte l’energia e che sarebbe stato un evento speciale.

È stato il mio primo Despacho per il lavoro e le finanze ed ero contenta di essermi preparata bene per queste mie richieste e di essere stata in grado di focalizzare chiaramente il momento cruciale.

L’energia che emanava questo piccolo “pacco regalo” era così enorme che il cuore iniziò a battere forte. Un pacchetto che dovrebbe essere un simbolo per i miei nuovi progetti e che si tiene come un bambino tra le mie braccia.

Sulla via del ritorno a casa in treno, mi sono ricordata di questa immagine del bambino che guarda sognante fuori dal finestrino del treno. All’improvviso un bambino si arrampicò sul sedile di fronte a me. Non riuscivo a credere ai miei occhi. Aveva un’età in cui aveva appena imparato a camminare e ora vuole scoprire il mondo. Quando raggiunse il sedile, si sedette soddisfatto del successo e mi guardò con i suoi grandi occhi. Sorrisi con entrambe le orecchie, perché in qualche modo non poteva essere una coincidenza. Sapevo che il Despacho stava iniziando a mettere in moto le energie.

Il giorno dopo l’ho sentito molto forte. Al mattino ho ricevuto una chiamata da un reclutatore che mi ha trovato nel suo database e aveva un lavoro da offrirmi. Ho concordato che mi avrebbe inviato i documenti e quasi non potevo credere ai miei occhi quando ho visto che società era. Un lavoro da sogno nella mia azienda preferita ;-). Stai calma, ho pensato. Le vele erano state innalzate ed io ero sull’onda giusta. Finché tengo il timone in mano e prendo l’onda giusta con me, sono al sicuro. Così l’ho fatto e la mattinata è stata frenetica. Ma è così quando il forte vento ci porta nella giusta direzione. Quel giorno ho sentito di essere in un diverso campo di energia e ora potrei essere felice della mia vita per ciò che sta arrivando.

La notte successiva ho avuto un sonno completamente diverso a causa del cambiamento di energia. Ho avuto un sogno febbrile e ho dormito irrequieta. Ho sentito il calore nel mio corpo e la bocca secca, anche se la mia stanza era fresca. Mezzo addormentata, sapevo che questo cambiamento doveva anche essere arrivato nelle mie cellule e ora si stava manifestando fisicamente. Ma sapevo anche che era un buon segno. Con una mente chiara, accetto le opportunità che la vita offre come dono. Ciò richiede apertura e coraggio per lasciarsi alle spalle il vecchio. Ma poi si aprono nuovi percorsi inimmaginabili che ti porteranno oltre e porteranno alla luce nuove opportunità.

Determiniamo la nostra vita, determiniamo la nostra felicità. Impostiamo la bussola, ma a volte abbiamo bisogno della porzione extra di vento per le nostre vele.

Grazie cara Monica!

CK

lettura del sigaro

Tramite la lettura del Sigaro Monica mi ha aiutata a prepararmi a degli eventi importanti della mia vita, che poco dopo si sono manifestati. È un ottimo strumento orientativo in diversi ambiti, come la salute, la vita lavorativa. Mi ha rasserenata e aiutato a maturare la pazienza.

MC

TOP 👍 un’esperienza unica e di grande crescita personale! Una conferma delle proprie sensazioni ed emozioni. Un grande balzo per la propria consapevolezza del viaggio che si sta intrapprendendo in questa vita… La strada è tracciata 🌞

NN

limpias energetiche

Ciao Monica, volevo informarti che sto benone, mi sento piena di energia. Grazie!

PF

guarigione a distanza

Cosa significa veramente “guarire”? Scoprire chi siamo?

Conosco Monica da tempo: da quando il suo percorso era ancora un sottile filo, di cui si parlava sottovoce, quasi a non voler turbare la sensibilità di chi non comprendeva Chi e Cosa lei fosse veramente: Cosa o Chi rappresentasse.
Voglio fare questa piccola regressione perchè le storie le fanno le persone.
Quando questo uragano di donna entrò nella mia vita ricordo chiaramente la sensazione di brividi sulla pelle, tutto dentro di me urlava a gran voce “io ti Riconosco”.
Capiamoci, io e lei non ci eravamo mai viste prima di quel momento ma in un attimo scoprimmo perchè la vita ci aveva portate l’una sul sentiero dell’altra: per Nutrirci a vicenda, Conoscere e sicuramente per Guarire.
Ho sempre pensato alle guarigioni come un qualcosa di profondamente personale, e in parte è sicuramente così ma l’altro giorno ho imparato una cosa importante: la nostra guarigione non dipende unicamente da noi stessi perchè siamo tutti collegati da quella che io sento di descrivere come “coscienza collettiva” di cui abbiamo assolutamente e indissolubilmente dimenticato l’esistenza.
Questa coscienza lega tutti gli esseri viventi ad unico grande filo conduttore, questo filo porta dritto dritto al cuore della creazione ancestrale: la madre terra.
Questa guarigione è stata diversa dalle altre, dove sono stata fisicamente con Monica e che ho vissuto sempre in maniera estremamente intensa, guidata da lei.
Questa volta ci siamo telefonate, ed ero scettica a riguardo, proprio per la mancanza di fisicità, ma qualcosa mi ha suggerito di fidarmi, di farlo, se lei ti dice che si può fare: facciamolo. Sono rimasta sinceramente sorpresa di quanto accaduto.
Ho deciso di sdraiarmi, con gli occhi chiusi e concentrarmi su di lei, quando ho iniziato a sentire il corpo “reagire”, come di consueto quando ero con lei in questi frangenti.
Ho iniziato a sentire una profonda, viscerale tristezza che mi bagnava gli occhi di un pianto liberatorio mentre scivolavo nella visione più nitida che mai abbia avuto:
ero in un bosco, fra gli alberi, potevo vedere chiaramente le foglie che formavano il tappeto sulle loro radici, il clima era tipicamente invernale, colori freddi ammantavano il paesaggio di malinconia. Pioveva: una pioggia leggera ma copiosa, il suo fruscio m riempiva le orecchie e la tristezza mi stringeva il cuore in una morsa.
Ad un tratto ho capito che era la madre terra che piangeva, mi piangeva (pioveva) sul volto, copiosa, disarmata, triste… Abbandonata: noi esseri umani l’abbiamo dimenticata, siamo diventati sordi e ciechi al nostro atavico legame con Lei e agli elementi.
L’abbiamo sfregiata, inquinandola, togliendole la possibilità di respirare (mi faceva vedere la plastica che contaminava l’acqua, il bosco… il cielo grigio di fumo) e lei in un disperato tentativo di Risvegliarci ci ha inviato un forte messaggio: un virus che ci rende la medesima moneta attaccando le vie respiratorie.
Facendoci sentire come Lei.
Poi sono scivolata sotto terra, tutto è diventato caldo e buio sino a che non sono comparsi dei colori intensi dapprima viola scuro poi rosso…
Sono andata successivamente a cercare il significato di questi colori e con mio immenso stupore ne è venuto fuori essere i colori della Mistica, del 7 chackra (quello spirituale o della mente). Il colore per eccellenza della spiritualità, del Risveglio…. composto dal Blu e dal Rosso: ed ecco che mi colpisce forte la significante di questi colori. Il risveglio spirituale che porta all’amore: al ritorno dei legami ancestrali e umani.
Come ultima visione mi è stata portata RAIDO, una runa che rappresenta il viaggio introspettivo, simboleggiata con il carro del sole: la ruota per gli antichi simbolo della ciclità, del Risveglio (mi sono poi resa conto che questo virus al microscopio si presenta come un sole).
E’ stata una guarigione intensa, pregna di concetti e significati che ho dovuto approfondire per comprendere meglio.
Mi sono anche resa conto per la prima volta che Guarire questa volta è un concetto che deve essere molto più ampio del singolo individuo, mi sono quasi sentita in imbarazzo ad aver sempre concentrato queste guarigioni su me stessa invece di alzare gli occhi e comprendere l’insieme: indivisibile quale tutti noi rappresentiamo.
Ricordiamo dunque chi siamo, da dove veniamo e a chi dobbiamo tornare a rivolgerci.
Con Amore

ML

matrimonio sciamanico

Per celebrare uno dei giorni più importanti della nostra vita, io e il mio compagno abbiamo scelto di farlo tramite un rituale sciamanico. Conoscendo Monica da anni sapevo sarebbe stata la persona giusta, con l’appropriata saggezza e sensibilità, per accompagnarci durante l’espressione della promessa solenne. Unendo non solo due cuori, ma anche l’intero Universo attorno a noi.

MC

  • All